PRIMAVERA: L’Entella lotta ma alla fine cede ad un Verona fortissimo 1-3

Campionato Nazionale Primavera 2    3 Giornata

ENTELLA  –  VERONA   1 – 3   38°, 49°Sane, 45°Buso, 75°Zingertas

ENTELLA   :   Siaulys, Lai, Basani, Lipani, Grosso, Garbarino A(62°Mogos), Brunozzi, Andreis, Villa(65°Costa), Meazzi(65°De Rigo), Buso(55°Sakhi)

A  Disp.       :   D’Amora, Bruno, Popovici, Scaldarella, Rosset, Oliveri, Garbarino L. Sestito   All.  Castorina

Esce sconfitta l Entella non senza l’onore delle armi e dopo aver dato tutto nel match contro un Verona che nell’arco dei 90 minuti si è dimostrato superiore sia tecnicamente che strutturalmente. I ragazzi di Castorina, espulso a fine primo tempo da una terna che ha destato più di una perplessità, hanno avuto il merito di rimanere in partita per oltre un ora di gioco nonstante qualche sbandamento ma anche dopo aver costruito diverse palle gol che se concretizzate a dovere avrebbero potuto incidere in maniera diversa sull’esito della partita.

Si intuiva dai primi minuti che il terzetto d’attacco veronese formato da Amayah, Sane e Yeboah avrebbe creato più di un problema alla difesa di casa che supportata tuttavia dai centrocampisti è riuscita a limitare i danni grazie anche ad un paio di interventi decisivi di Siaulys. Sul finire del primo tempo il Verona passa in vantaggio triangolazione al limite dell’area con diagonale che colpisce il palo e torna a centro area dove il più lesto di tutti è Sane a ribadire in rete.

L’Entella come sempre non ci sta e proprio allo scadere trova il pari grazie ad un iniziativa di Andreis che porge a Buso un pallone da spingere in rete. Ad inizio ripresa la trama è la stessa ma l’Entella non disdegna mai di provare ad offendere pur mantenendo un discreto equilibrio necessario per non far dilagare la tecnica dei veronesi. Un altra triangolazione a velocità impossibile porta al raddoppio ancora di Sane ma la partita non è finita. Buso Andreis e il neo entrato Sakhi provano a far male alla difesa ospite. Mogos rileva Garbarino con l’arretramento di Andreis in posizione di centrale difensivo poco dopo De Rigo e Costa rilevano Meazzi  e Villa.

I biancocelesti provano il massimo sforzo lasciando pero il fianco al contropiede del Verona che al 75 chiude la partita con un 3 contro 1 finalizzato dal neo entrato Zingertas.   L’Entella ha ancora un sussulto e con un diagonale di De Rigo respinto sulla linea Sakhi non trova il varco giusto e colpisce ancora un difensore avversario finendo di fatto qui la partita sul piano delle occasioni. Un test difficile che ha dato comunque buone indicazioni alla squadra di Castorina reduce dal passaggio del turno di Coppa Italia.

marcobianchi