PRIMAVERA: Buon pari all’esordio contro il Parma 2-2

Campionato Primavera 2  girone A   1° Giornata

ENTELLA – PARMA    2 – 2     24° De Rigo rig, 51°Ankrah, 58°Kasa, 74° Sakhi

ENTELLA :  Siaulys, Bruno(59°Basani), Lai, Lipani, Verardo, Garbarino A, Brunozzi, Meazzi(77°Costa), Sakhi, De Rigo(59°Mogos), Buso

A  Disp.   :  D’Amora, Garbarino L, Popovici, Rosset, Scaldarella, Grosso, Oliveri, Iemmi, Sestito   All. Castorina

Il ritorno dell’Entella nel campionato Primavera coincide con una buona prova dei ragazzi di Castorina che, contro un Parma dai valori tecnici e fisici indiscutibili, conquistano un punto più che meritato. Sorprendente l’avvio dei biancocelesti che impongono da subito gioco e ritmo. Dopo soli due minuti un fallo da ultimo uomo su Brunozzi inspiegabilmente non viene punito con il rosso. Un minuto dopo Buso a tu per tu con il portiere emiliano non riesce a mettere in rete. Il meritato vantaggio arriva a metà tempo quando Meazzi viene steso in area guadagnando il tiro dagli undici metri che De Rigo trasforma freddamente. Il tempo si chiude con l’Entella ancora in avanti pur se poco pungente. La ripresa da subito ha altri contenuti per i primi 20 minuti sono i gialloblu a fare gioco ribaltando il risultato nel giro di 8 minuti. Il pareggio vede la complicità della difesa chiavarese che favorisce la conclusione vincente di Ankra, poco dopo una percussione centrale degli ospiti era finalizzata al meglio da Kasa che batte per la seconda volta Siaulys. A questo punto viene fuori il carattere dell’Entella che tutt’altro che doma reagisce con determinazione. Il pareggio giunto alla mezzora era il coronamento di un atteggiamento positivo supportato dal sacrificio di tutti: Mogos se ne andava sull’esterno mettendo un gran pallone dietro per Sakhi che con un preciso tiro a giro batte l’estremo parmense. Il finale dell’Entella è in crescendo sia sotto il piano fisico che sotto quello della convinzione ma il risultato resterà fermo sul pari. Un punto che soddisfa Gianpaolo Castorina: sono molto contento dei ragazzi perché abbiao affrontato un avversario difficile reagendo nel momento di maggiore difficoltà mettendo in mostra anche una buona condizione fisica. E’il frutto del lavoro che questi ragazzi hanno da subito affrontato con impegno, siamo consapevoli che c’è ancora molto da fare ma la strada è quella giusta. Anche l’apporto di chi è entrato dalla panchina è stato positivo a conferma dell’omogeneità di valori di questa rosa. Andiamo avanti con un profilo basso pensando fin da lunedi alla prossima sfida di Brescia.

marcobianchi