PRIMAVERA 2: Il cuore dell’Entella riprende il Napoli nel finale 1-1

Campionato Nazionale Primavera 2   Girone B   8° Giornata

ENTELLA  –  NAPOLI   1  –  1    12° Cataldi, 91° Antonioni

ENTELLA   :  Balducci,  Bruno,  Basani,  Mogos(70°Antonioni),  Reali,  Garbarino,  De Simone(57°Tosi),  Scaldarella(57°Maresca),  Oliveri(70°Mazzotta),  Meazzi(82°Frateschi),  Muller

A disp. :    Tozaj,  Maresca,  Grosso,  Alesso,  Garbarino,  Prosdocimi,  Macca,  Frateschi,  Antonioni,  Tosi,  Mazzotta,  Fall   all.Volpe

Una squadra caparbia come il suo allenatore che lotta sciupa e alla fine trova il pareggio meritato soprattutto per l’impegno e il sacrificio messo in campo da tutti i 16 giocatori schierati da Volpe in questo confronto contro il Napoli. Una partita iniziata male perchè su un cross da sinistra Cataldi libero in area gira  di nuca a rete dove Balducci non può arrivare. La reazione dell’Entella è veemente, pochi minuti dopo Bruno parte in una progressione delle sue e lascia dietro di se 3 uomini prima di venire steso in area di rigore conquistando il relativo penalty. Dal dischetto la conclusione di De Simone non è molto angolata ed è controllata dal portiere partenopeo.

Continuano i biancocelesti a costruire gioco sciupando un paio di buone occasioni con Meazzi e sul quale si supera l’estremo ospite. Il Napoli puo  raddoppiare  con D’Agostino sul quale Balducci si supera con un grande intervento. Nella ripresa sfiora ancora il raddoppio la squadra di Cascione con Costanzo che appoggia di testa da due passi trovando ancora un super  Balducci. Iniziano i cambi dalle panchine anche perchè le squadre in campo hanno speso molto. il finale è scoppiettante, il Napoli con l’Entella sbilanciata in avanti sciupa un contropiede con Furina e sul rovesciamento di fronte è Mazzotta che supera anche il portiere e poi conclude clamorosamente a lato.

Il premio finale per l’Entella arriva nel primo minuto di recupero quando Bruno serve Maresca che pennella di prima intenzione un cross a centro area dove Antonioni si coordina al meglio ed in mezza girata batte a fil di palo. Esplode la gioia di tutta la panchina biancoceleste per un sofferto quanto meritato pareggio con tutto il gruppo che ha saputo stringere i denti nei momenti difficili della partita per poi trovare con l’apporto dei giocatori usciti dalla panchina il giusto premio.

   

marcobianchi