PRIMAVERA 2: Esordio col botto, espugnata Pisa 0 – 1

Campionato Nazionale Primavera 2   Girone B   1° Giornata 

PISA  –   ENTELLA    0  –  1     23° Bruno

ENTELLA :  Balducci, Bruno, Prosdocimi(87°Reali), Scaldarella, Grosso, Garbarino A, Andreis(65°Garbarino L), Fall, Villa(87°Oliveri), Meazzi(87°Frateschi), Tosi(73°De Simone)

A   Disp.  :  Tozaj, Pietrelli, Monarda, Muller, Maresca, Antonioni, Poverini    All.  Volpe

Inizia bene l’Entella che espugna il campo del Pisa al termine di una gara giocata da squadra matura, con grande personalità e capacità di gestire al meglio le varie fasi della partita. I ragazzi di Volpe partono subito bene con un buon possesso palla, prendendo subito in mano le redini della gara. Il gol arriva intorno a metà del primo tempo quando su un calcio d’angolo Bruno raccoglie sul secondo palo una spizzata di un compagno e batte da pochi passi il portiere toscano.

Il vantaggio non cambia l’atteggiamento dei biancocelesti, attenti in difesa e sempre propositivi nel gioco. Anche nel secondo tempo la reazione del Pisa non scompone l’assetto dell’Entella che crea due o tre occasioni per chiudere la partita con Meazzi, Andreis e Villa imprecisi sottoporta.  I nerazzurri dal canto loro riescono ad insidiare la difesa ospite soltanto con qualche palla inattiva e azioni di rimessa impostate con lunghi lanci sui quali i difensori di Volpe fanno sempre buona guardia.

Il triplice fischio finale vale i primi 3 punti per l’Entella e Volpe esalta soprattutto lo spirito dei suoi giocatori: fin dal riscaldamento ho visto nei loro occhi e nel loro atteggiamento la voglia di fare partita la voglia di partire subito bene. Il comportamento in campo non ha disatteso queste sensazioni e i ragazzi sono stati perfetti per concentrazione e per lucidità in ogni momento della partita. Certamente abbiamo sbagliato qualcosa ma sarebbe impossibile non accadesse ad inizio stagione. Credo molto in questi ragazzi perché li ho visti crescere in queste settimane, li ho visti maturare nell’atteggiamento e questo per me è  un buon segnale. Naturalmente la strada è tutta in salita ma abbiamo iniziato nel migliore dei modi.