PRIMAVERA 2 : Entella autoritaria espugna Vicenza con un secco 3-0

Campionato Nazionale Primavera 2  Girone A   1° Giornata(70

L.R.Vicenza  –  ENTELLA     0  –  3      14° Tosi r, 40° Maresca, 48° Thioune

ENTELLA  :  Pastine, Maresca, Di Mario(70°Langella), Crognale(53°Matarozzi), Lofoco, Bignone, Prosdocimi, Antonioni(63°Banfi), Thioune(70°Babliuk), Costa, Tosi(63°Trocino)

A  Disp.    :  Rinaldini, Andreazza,  Coly, Dolce, Giampieri, Santonocito, Bartolozzi    All.  Massimo Melucci

Non poteva iniziare meglio il campionato per la Primavera di Massimo Melucci che nella trasferta di Vicenza sfodera una prova di grande livello tecnico e agonistico vincendo nettamente per 3-0 una partita dominata per lunghi tratti dai biancocelesti. La partenza è subito concreta per l’Entella che al quarto d’ora passa in vantaggio: cross da sinistra di Antonioni e tocco con il braccio staccato dal corpo di un difensore con relativo rigore assegnato e trasformato freddamente da Tosi. Passano pochi minuti e l’Entella potrebbe raddoppiare ma la sassata di Crognale dal limite si stampa sul palo. Raddoppio soltanto rinviato perché prima della fine del tempo Maresca raggoglie una respinta della difesa vicentina e colpisce al volo con una traiettoria imprendibile per il portiere di casa. Allo scadere è ancora il palo a negare la soddisfazione della doppietta a Tosi. Nella ripresa i biancocelesti mettono al sicuro il risultato dopo 3 minuti grazie ad una prodezza di Thioune che parte in azione personale da destra e in posizione defilata riesce a battere forte con palla tra palo e portiere. Melucci visto anche il gran caldo con cui si è giocato ricorre alla  panchina ma la sostanza non cambia fino al 65° quando Costa rimedia il secondo giallo e lascia i suoi in inferiorità numerica. Nonostante l’uomo in meno Banfi ha la possibilità di segnare appena entrato ma caricato alle spalle in area resiste per concludere favorendo l’intervento del portiere di casa. Nei minuti finali la pressione vicentina aumenta ma sale sugli scudi Pastine che in almeno 3 occasioni risolve con interventi decisivi alcune situazioni pericolose.