PRIMAVERA 2 Coppa Italia. Gol e spettacolo ma passa il Genoa 5 – 4

Coppa Italia Tim Cup Primavera

GENOA  –  ENTELLA   5 – 4    3°Buonavoglia,19′,43°Costa,23’Buso, 53’Moro, 56’Masini, 79°Villa 82′,90° Bianchi,

ENTELLA    : D’Amora; Lai, Basani, Lipani, Grosso; Garbarino, Scaldarella, Meazzi(Mogos); De Rigo(Oliveri); Costa, Buso(Villa)

A Disp.           : Di Stasio, Bruno, Brunozzi, Garbarino, Iemmi,  Popovici, Rosset, Sakhi, Sestito, Allenatore: Castorina

Una partita dalle emozioni incredibili quella disputata questo pomeriggio a Begato, nella quale il Genoa ha guadagnato proprio sul filo di lana il passaggio agli ottavi di finale. Nove gol tante emozioni e due squadre che si sono affrontate a viso aperto con qualche errore di troppo nelle due fasi difensive. Subito in gol il Genoa con un tiro cross di Buonavoglia che si infila beffardo nel sette di D’Amora.

Nel giro di pochi minuti l’Entella la ribalta con Costa che ben servito da De Rigo supera Drago, e con Buso bravo a ribadire a rete una respinta del portiere rossoblu. Prima della fine del tempo era ancora Costa questa volta assistito da Buso ad allungare sui rossoblu. Al ritorno dall’intervallo Chiappino inserisce Eboa e Cleonise al posto di Buonavoglia e Besaggio mentre Castorina risparmia Buso per inserire Villa.

Un approccio furioso come prevedibile quello dei grifoni che accorciano presto con Moro, troppo solo a deviare un cross di Rovella. Passano pochi minuti ed è tutto da rifare per l’Entella Masini con un destro dal limite non lascia scampo a D’Amora. La furia del Genoa si placa e l’Entella torna a farsi pericolosa fino a trovare il gol del nuovo sorpasso grazie ad un iniziativa di Villa che parte in mezzo a due avversari si accentra e lascia partire un destro di rara bellezza battendo imparabilmente Drago.

Sembra essere il colpo del Ko ma i rossoblu hanno ancora un guizzo complice la difesa ospite non brillante in occasione del gol di Bianchi servito ancora da Rovella. Quando tutto lascia presagire una coda a questo incontro, proprio allo scoccare del 90 arriva la doccia fredda per l’Entella: ancora Bianchi dentro l’area approfitta della finta di Klimavicius e batte D’Amora. Delusione palpabile al di la comunque della bella prestazione offerta dai ragazzi di Castorina

marcobianchi