Terzo pareggio a reti bianche consecutivo: al ‘Paolo Mazza’ Spal-Entella finisce 0-0

Continua la striscia di imbattibilità per l’Entella, che mette in fila il quarto risultato utile e conquista un meritato pari in trasferta contro la Spal. Non sono mancate le occasioni da gol per i biancocelesti, che hanno saputo mantenere anche la porta inviolata per la terza partita consecutiva.

 

Mister Vivarini apporta qualche cambio anche in vista dell’imminente turno infrasettimanale: in porta Borra sostituisce Russo, costretto al forfait per un taglio al dito rimediato nel riscaldamento; in difesa torna Coppolaro a destra insieme a Poli e Chiosa al centro e Costa sulla corsia di sinistra; a centrocampo Koutsoupias, Paolucci e Brescianini; reparto avanzato con Schenetti sulla trequarti a supporto di Capello e Mancosu.

 

Approccio gagliardo per l’Entella, che alza fin da subito il pressing e per poco non costringe Vicari e Berisha all’autorete: il portiere spallino rischia la frittata su un passaggio mal calibrato del suo compagno. Continuano la pressione i biancocelesti e sfiorano anche il gol con Koutsoupias su assist di Brescianini, ma il tiro del greco viene deviato in corner. Altra occasione Entella al 25’: lancio dalla difesa, sponda di testa di Mancosu e girata volante di Schenetti fuori di poco sopra la traversa. Passano 4 minuti e la Spal spaventa i Diavoli neri per la prima volta: cross di Sernicola e colpo di testa di Sala in piena area di rigore, ma Borra mette le ali e compie un intervento eccezionale. Immediata reazione dell’Entella che libera Capello al limite dopo una splendida azione corale, stavolta è Berisha a dire di no. Si entra nel vivo della partita: Di Francesco libera Sernicola dopo un gioco di gambe al limite dell’area, ma ci pensa il palo a salvare i Diavoli neri dopo il tiro del difensore ex di turno. L’Entella si riorganizza e porta a termine un primo tempo ben interpretato in cui ha regnato l’equilibrio.

 

Nella ripresa è la Spal a tentare di sbloccarla dopo pochi minuti: con Di Francesco che calcia dopo una grande progressione, ma il tiro finisce a lato. Al 55’ arriva un problema muscolare per l’Entella e Vivarini è costretto a sostituire Koutsoupias con Dragomir. Un’occasione per parte pochi minuti dopo: prima Mancosu perde l’attimo al momento del tiro in piena area, poi Tumminello colpisce a colpo sicuro e trova la deviazione decisiva della difesa biancoceleste. Rivoluziona l’attacco mister Vivarini al 63’ con Morosini e Brunori che sostituiscono Capello e Mancosu. Reggono bene la pressione i Diavoli neri e provano anche a sbloccarla ad un quarto d’ora dal termine: Brescianini va via sulla sinistra, il pallone termina tra i piedi di Morosini che prova il tiro a giro, ma la conclusione è larga. C’è spazio anche per le ultime sostituzioni: dentro De Luca e Nizzetto, fuori Brescianini e Schenetti. All’ultimo respiro Valoti prova a vincerla con un’azione personale da sinistra, ma il suo tiro sul primo palo viene neutralizzato ancora da Borra. E quindi fischio finale, non c’è più tempo: quarto risultato utile consecutivo per l’Entella e terzo clean sheet di fila.

 

Finisce 0-0 al Paolo Mazza. L’Entella non segna, ma convince e porta a casa un prezioso punto. Non c’è tempo di fermarsi: martedì (ore 16.00) si torna già in campo al Comunale contro la Cremonese.

 

Di seguito, il tabellino.

 

SPAL (3-5-2): Berisha; Okoli, Vicari, Ranieri; Sernicola (81’ Dickmann), Valoti, Esposito (81’ Segre), Mora, Sala (60’ Strefezza); Asencio (74’ Seck), Di Francesco (60’ Tumminello);

 

A disposizione: Gomis, Thiam, Spaltro, Tomovic, Missiroli, Murgia, Viviani.

 

Allenatore: Marino

 

ENTELLA (4-3-1-2): Borra; Coppolaro, Poli, Chiosa, Costa; Koutsoupias (55’ Dragomir), Paolucci, Brescianini (78’ Nizzetto); Schenetti (78’ De Luca); Mancosu (63’ Morosini), Capello (63’ Brunori);

 

A disposizione: Paroni, Cléur, De Col, Pavic, Mazzocco, Marcucci, Settembrini.

 

Allenatore: Vivarini