Lescano e Schenetti non bastano: Entella-Pescara finisce in pareggio

Avanti il Pescara e gol del pareggio biancoceleste nel primo tempo, vantaggio Entella e pareggio ospite nel secondo. Al Comunale finisce con un punto a testa la sfida tra Entella e Pescara.

 

Un primo tempo di grande calcio e con tanta intensità. Al quinto minuto già si conta un occasione per parte, in entrambe le situazioni bravi i portieri che con due uscite basse disinnescano i rispettivi pericoli.

 

Al minuto venticinque è il Pescara a trovare il vantaggio, lancio lungo dalla retroguardia che trova De Marchi sul filo del fuorigioco, l’attaccante dei delfini si trova a tu per tu con Paroni e insacca.

 

La risposta dei padroni di casa è feroce, ma la retroguardia pescarese è brava a tenere.

 

Al trentaseiesimo il meritato pareggio biancoceleste, cross di Dessena dal limite dell’area, Lescano va a terra nel contrasto ma è bravo a rialzarsi subito e ad approfittare di una palla vagante per marcare il gol del pari.

 

La squadra di Volpe prende fiducia e si rende pericolosa due volte sullo scadere dei quarantacinque minuti: Barlocco sfonda sulla sinistra ma il suo cross rasoterra non trova compagni pronti al tap-in, raccoglie Di Cosmo sull’altro lato che pesca Lescano al centro, il suo tiro è deviato in corner.

 

Il secondo tempo non è all’altezza del primo, complice la stanchezza la qualità di gioco espressa dalla due formazioni cala rispetto alla prima frazione.

 

Da segnalare un Capello molto attivo che prova più volte a creare problemi all’estremo difensore ospite, al minuto quarantotto è molto bravo Sorrentino a respingere in corner una conclusione del numero otto biancoceleste.

 

Ancora Sorrentino al cinquantacinquesimo si allunga e protegge la sua porta dalla conclusione potente e precisa di Schenetti.

 

Al minuto sessantadue Lescano mette giù e difende una palla alta, appoggio preciso per Schenetti che esplode un destro favoloso e trova il vantaggio Entella.

 

Quattro minuti dopo Paroni protagonista su un colpo di testa ravvicinato di De Marchi. 

 

Al settantaduesimo Pompetti si mette in proprio, salta due difensori biancocelesti e con uno scavetto supera Paroni. Gol da cineteca per il centrocampista del Pescara.

 

Il gol del pareggio ospite è l’ultima azione da segnalare della partita, fatta esclusione per l’espulsione di Barlocco al minuto ottantotto.