L’Entella ci prova ma non basta: al ‘Comunale’ ad avere la meglio è il Perugia

L’Entella non riesce ancora a chiudere definitivamente il discorso salvezza. Al ‘Comunale’ infatti è il Perugia di Massimo Oddo, ritornato in panchina proprio in occasione di stasera sostituendo Serse Cosmi, a vincere e rilanciarsi verso la salvezza. Una partita dalle due facce per i ragazzi di mister Boscaglia che, dopo la super vittoria di Empoli, non riescono a ripetersi.

 

L’Entella si presenta all’appuntamento con la stessa formazione del match del ‘Castellani’ di venerdì scorso, ad eccezione di Poli per Pellizzer e di Toscano al posto dello squalificato Schenetti. I biancocelesti partono bene con due buone occasioni nei primi 15’: prima Rodriguez di testa sfiora la traversa su assist di Toscano, poi è lo stesso Toscano a calciare alto da buonissima posizione, servito alla grande da Dezi. Il Perugia però reagisce e sale in cattedra con tutto il suo talento: la prima frazione passa completamente in mano al Grifo. Al 35’ la prima rete con Pietro Iemmello, al diciannovesimo gol in stagione, che si libera in area e calcia tra le gambe di Poli: Contini non vede partire il pallone che si insacca alla sua destra in modo chirurgico. Al 43’, la doccia fredda per Chiosa e compagni: assist di Dragomir a tagliare la difesa con Cristian Buonaiuto che si inserisce e, di destro, calcia una bomba sotto la traversa. Contini non può nulla: 0-2 ospite all’intervallo.

 

Nella ripresa si presenta in campo un’altra Entella, più convinta e aggressiva. I Diavoli neri partono fortissimo. Neanche 1’ dall’inizio del secondo tempo e già una maxi occasione: De Col serve in mezzo la zanzara De Luca che, di testa, centra in pieno la traversa. Legno. Entella anche sfortunata. Al 61’ la squadra di casa accorcerebbe anche le distanze con Poli di testa da calcio d’angolo, ma questa volta è l’arbitro Ros a dire di no per un fallo in attacco, tra la perplessità generale del ‘Comunale’. Ma la squadra di Boscaglia non si dà per vinta. Anzi, ci riprova: al 63’ Dezi ha la palla buona per accorciare le distanze. L’eroe di Empoli stoppa di petto dentro l’area e calcia, ma strozza troppo il tiro e il pallone finisce fuori. 7’ dopo un’altra grande occasione, questa volta sulla testa di Mazzitelli che, da ottima posizione, spedisce alto. La porta questa sera sembra davvero maledetta. L’Entella ci prova e ci riprova, chiudendo il Perugia nella propria metà campo e lasciando spazio solo a qualche sporadica ripartenza alla squadra di Oddo, ma la rete non arriva. L’ultima chance degna di nota è quella di Crimi di testa dopo un bell’inserimento al 91’, ma Vicario blocca a terra senza troppi patemi. Finisce qui: il Perugia si rilancia verso la salvezza portandosi a quota 45; mentre l’Entella rimane all’undicesima posizione a 47. + 6 sulla quartultima, Juve Stabia, e +5 sulla quintultima, Pescara, a due giornate dalla fine. Servirà ancora un punto per la matematica salvezza, da provare ad acciuffare già lunedì nel derby contro lo Spezia.