Domenica al Comunale arriva la Lucchese, conosciamo meglio i nostri prossimi avversari

Rialzarsi immediatamente. È questo l’obiettivo dell’Entella a pochi giorni dal terzo match ufficiale del campionato. Dopo la sconfitta di Pontedera contro il Montevarchi, ci sarà ancora una squadra toscana sulla strada di Dessena e compagni. Al Comunale, infatti, domenica arriverà la Lucchese, per una partita che evoca dolci ricordi e antichi gemellaggi. 

 

L’AVVERSARIO

La Lucchese, dopo la retrocessione nello scorso campionato di serie C, in estate è stata riammessa alla terza serie nazionale, a causa della mancata iscrizione di diverse società. I rossoneri, allenati da mister Carboni, hanno cambiato tantissimo rispetto allo scorso campionato, inserendo più di 20 giocatori nuovi all’organico. Su tutti, spiccano gli arrivi di Francesco Fedato e Mauro Semprini. L’ex giocatore della Sampdoria, dopo alcune stagioni da dimenticare, riparte da Lucca, dove tutto ebbe inizio. Nella stagione 2011-2012, infatti, Fedato realizzò 11 reti in Eccellenza con la maglia del Lucca 2011, prima di spiccare definitivamente il volo conoscendo il grande calcio con le maglie di Sampdoria, Catania e Bari. Come dicevamo prima, invece, l’altro grande colpo del reparto offensivo è Mauro Semprini. L’attaccante romano classe 1998, cresciuto proprio nelle giovanili dell’Entella, con cui ha segnato un gol storico in finale di Coppa Italia Primavera, è reduce da una buona stagione con la maglia del Pontedera, e a Lucca cerca la definitiva consacrazione. Sempre nel reparto offensivo, un altro giocatore da tenere in considerazione è il classe 2000 Nicola Nanni, reduce da un gol contro la Polonia con la maglia del San Marino nelle qualificazioni per i Mondiali in Qatar. La squadra nelle prime uscite è scesa in campo con un 4-3-3 a trazione anteriore, dimostrando idee e personalità. 

 

I PRIMI RISULTATI

La stagione della Lucchese è iniziata con una netta sconfitta, in trasferta, contro il Legnago. Un 3-0 in Coppa Italia, abbastanza prevedibile, visto che i rossoneri erano stati riammessi in serie C da pochissimi giorni. In campionato, invece, la truppa toscana è partita subito con il piede giusto. Al debutto, infatti, la Lucchese è riuscita a violare lo stadio di Imola grazie a un super gol di Semprini e ad alcune parate davvero di livello di Jacopo Coletta. Alla seconda giornata, invece, al Porta Elisa i rossoneri, nonostante una buonissima prestazione, celebrata dall’applauso di tutto lo stadio, si sono dovuti arrendere 2-1 contro il quotato Cesena. Differenza reti in perfetta parità quindi dopo le prime due partite di campionato e squadra galvanizzata da due prestazioni di livello che fanno intuire come l’obiettivo sia quello di soffrire molto meno rispetto allo scorso campionato. 

 

I PRECEDENTI

Al Comunale Entella e Lucchese si sono affrontate 4 volte, con i biancocelesti usciti imbattuti in tutte le occasioni. Nella mente e nel cuore di tutti i tifosi storici dell’Entella, però, è sicuramente uno il pretendete da sottolineare nell’album dei ricordi: Era la stagione 1985-1986, e al Comunale arrivava la capolista Lucchese. L’Entella, spinta da più di 2000 spettatori, giocò una grande partita e vinse 2-0 grazie alle reti di Ciccio Antonucci e D’Ago gol. Curioso anche l’aneddoto che accadde prima del match, con uno striscione esposto dalle due tifoserie che sancì l’inizio del gemellaggio. 

 

GLI EX

Potremo stare qui per diverso tempo a scrivere dei diversi giocatori che hanno incrociato le maglie di Entella e Lucchese, ma a Chiavari, quando si parla di Ermes Nadalin, tutto passa in secondo piano. La bandiera biancoceleste, prima nella storia del Club per presenze all-time, prima di approdare all’Entella giocò proprio con la maglia della Lucchese. 

incroci, storie e antichi racconti da riportare al presente. Domenica sarà di nuovo Entella-Lucchese, una partita da non sbagliare.