Del Duca ancora fatale, l’Ascoli batte l’Entella 2 a 1

Ancora una volta fatale lo stadio Del Duca per i nostri ragazzi. Nell’anticipo della nona giornata del campionato di serie B, l’Ascoli supera l’Entella 2 a 1 al termine di una gara combattuta e a tratti un pò troppo nervosa. Boscaglia stupisce tutti schierando un 3-5-2 con il rientrante Adorjan in cabina di regia e Mancosu e De Luca in attacco. il primo tempo è bello e ricco di emozioni sia da una parte che dall’altra.

Pronti via e l’Ascoli passa in vantaggio: un rimpallo in area biancoceleste, infatti, favorisce Ninkovic, la cui conclusione non lascia scampo a Contini. L’Entella non ci sta e si tuffa immediatamente nella metà campo offensiva. Al 12º Adorjan riceve palla sulla trequarti e lascia partire un bolide che si stampa sulla traversa, ma sul corner successivo i biancocelesti trovano il pareggio grazie all’autorete di Pucino.

La gara si accende con continui ribaltamenti di fronte. L’Ascoli mette in mostra un Da Cruz in grande spolvero, ma scopre il fianco a molte ripartenze degli ospiti. Proprio quando l’Entella sembra aver preso campo arriva la doccia fredda: grande ripartenza bianconera sull’asse Da Cruz Ardemagni, con quest’ultimo che si conferma bomber di categoria, freddando Contini per il gol del sorpasso.

L’Entella non ci sta e sfiora il gol prima con De Luca, ottimamente imbeccato da Mancosu, e poi con Paolucci il cui destro su punizione viene respinto a fatica da Leali. Si va così all’intervallo con l’Ascoli in vantaggio 2 a 1. Nella ripresa i chiavaresi partono forte mettendo in mostra una buona qualità di palleggio, senza tuttavia creare grosse occasioni. Boscaglia inserisce Nizzetto e Manuel De Luca al posto di Sala e Mancosu, ma la musica non cambia. I padroni di casa chiudono tutti gli spazi e badano soprattutto a difendere il risultato piuttosto che cercare la terza rete.

A dodici minuti dal novantesimo Da Cruz viene espulso per proteste. La superiorità numerica potrebbe rappresentare una svolta importante ai fini del risultato finale, ma l’Entella non riesce ad essere incisiva negli ultimi metri. L’occasione più grande arriva sul piede di Coppolaro il cui tiro fa la barba al palo e si spegne sul fondo. Nel finale viene espulso anche Chiosa per un fallo su Scamacca. L’Ascoli dopo 3 sconfitte consecutive torna alla vittoria e regola di misura una buona Entella che soprattutto nel primo tempo avrebbe meritato qualcosa in più. I biancocelesti torneranno in campo martedì alle 21.00 per affrontare in casa il Cosenza. Inutile sottolineare quanto questa squadra abbia bisogno di uno stadio colmo di passione per cercare di tornare a una vittoria che manca da inizio settembre.

clicca qui per leggere l’analisi di Marco Bianchi

Entella ancora sterile non riesce a riprendere l’ Ascoli 2-1