Boscaglia: “Peccato non essere riusciti a trovare il gol del raddoppio, il pareggio ci avvicina al nostro obiettivo”

Una partita che sembrava essersi incanalata sui binari giusti col gol di Mazzitelli nel primo tempo, invece poi la rete del pareggio della Juve Stabia su rigore con Forte ha decretato il risultato finale di 1-1. L’Entella non riesce a tornare a Chiavari col bottino pieno, ma mantiene la distanza di 6 punti dalla Juve Stabia, avversaria di stasera. Ha commentato così il match mister Roberto Boscaglia nel post partita: “La partita è stata ‘sotto controllo’, anche se nel primo tempo dovevamo far qualcosa in più. Nei primi 10’ del secondo poi abbiamo avuto il torto di non raddoppiare su due palle semplici: dobbiamo essere più cinici e, a volte, più altruisti. La Juve Stabia ha avuto una reazione d’inerzia e noi siamo andati un po’ in difficoltà sulle palle lunghe, ma non ricordo tiri pericolosi dei nostri avversari”.

 

Dopo la doppia espulsione di Coppolaro e Canotto al 54′, la partita è cambiata. “Il rigore in loro favore non l’ho visto bene, quindi non giudico. Per quanto riguarda l’espulsione siamo stati dei polli perché su un fallo da espulsione di Canotto abbiamo reagito e abbiamo preso un rosso anche noi. La partita era sotto controllo, poi è naturale aspettarsi una reazione quando si gioca in un campo difficile contro una squadra che veniva da un momento negativo. Ripeto: noi abbiamo avuto il torto di non raddoppiare e chiudere. Siamo amareggiati e un po’ arrabbiati”.

 

L’Entella, col punto di stasera, raggiunge quota 43: “È comunque un punto importante per tenere a distanza la Juve Stabia, sempre a meno 6 con lo scontro diretto a nostro favore. Vedremo che succederà stasera con le altre partite ma ci stiamo avvicinando alla salvezza. Manca però ancora qualcosa: nelle restanti 5 partite dobbiamo fare 3-4 punti per essere tranquilli. Abbiamo potenzialità per farli, poi vedremo cosa succederà”.