Oggi le società di Lega Pro hanno incontrato gli arbitri a Riccione.

La Virtus Entella ha partecipato oggi a Riccione all’incontro tra le società di Lega Pro e gli arbitri Can Pro.

Presente il team manager Matteo Gerboni.

Dopo i saluti del presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, del numero uno Aia Marcello Nicchi e Antonio Danilo Giannoccaro disegnatore Can Pro si è svolto un lungo confronto con i fischietti.  

Quindi, alla presenza del capo della Polizia Franco Gabrielli e’ stato poi presentato il nuovo  progetto 3P (Patto, Passione e Partecipazione), nato lo scorso anno tra l’Osservatorio e la Lega Pro, che punta ad una rivisitazione dell’attuale modello di gestione del calcio, delle partite e della sicurezza negli stadi attraverso una serie di step da realizzare anche e soprattutto con la condivisione della tifoseria. La Virtus Entella e’ tra le società che hanno aderito all’iniziativa. 

Gli obiettivi dichiarati sono quelli di abbassare la percezione del “pericolo di andare allo stadio”, far ritornare le famiglie allo stadio, consolidare la figura dello SLO e contrastare il fenomeno delle frodi nelle scommesse sportive.

Ora, l’obiettivo è quello di utilizzare la Lega Pro come laboratorio per superare la tessera del tifoso, per farlo occorre mettere in atto il progetto del Gradimento, dare forza ed autonomia alla figura dello SLO, capace di fare da raccordo con i tifosi 

Nelle prossime settimane si darà l’avvio ad incontri territoriali con le società capaci di spingere avanti un nuovo modo di stare nello stadio.