Un altro passo verso la meta. Con la Juve Stabia finisce 1-1

Fare punti al Menti di Castellamare era l’imperativo per l’Entella in  questa trasferta tutt’altro che facile contro la Juve Stabia in crisi di risultati e alla ricerca di punti per uscire dalla zona play out.  Gli uomini di Boscaglia hanno saputo far tesoro delle ultime sconfitte lontano dal  Comunale e per lunghi tratti soprattutto nel corso del primo tempo sono stati proprio i biancocelesti a fare la partita con le “vespe” bloccate dalla paura di perdere e incapaci di offendere verso la porta di Borra.

La differenza l’ha fatta appunto il risultato finale con un punticino che rappresenta un altro piccolo passo verso l unico obiettivo da perseguire: la salvezza. Il tecnico siciliano ritrova Coppolaro preferito a De Col e per l’attacco sceglie ancora De Luca e Morra come coppia da trasferta. Dopo mezz ora senza tante emozioni  e con entrambi i portieri con i guanti immacolati, l’Entella accelera nel finale di tempo: Paolucci  apparecchia per Schenetti il cui destro in movimento manca clamorosamente i pali della porta di Provedel.

La Juve Stabia sbanda e i chiavaresi  affondano  i colpi: Sala dialoga in area con Mazzitelli il quale lascia partire un diagonale che con la deviazione di Addae diventa imprendibile per  Provedel. Le “vespe” accusano il colpo e l’Entella tenta di infierire, ci provano Schenetti e Sala ma l’estremo di casa fa buona guardia. L’intervallo arriva come una manna per gli uomini di Caserta che devono riordinare le idee. Al ritorno in campo i padroni di casa si schierano a specchio portando a 4 la linea difensiva.

Paolucci ci prova dal limite ma calcia alto, poco dopo Morra riceve da De Luca ma, anzichè servire liberissimo Schenetti a centro area, prova un improbabile destro sul primo palo che colpisce soltanto l’esterno della rete. Uno scambio di cortesie  tra Canotto che provoca e Coppolaro che reagisce, porta ad un rosso per parte con le squadre costrette in 10 nella calura stabiese.  Caserta effettua i primi cambi e l’innesto di Bifulco si rivela decisivo sulle sorti della partita.

Proprio il neo entrato si incunea in area cercando un contatto qualsiasi con Sala niente che possa far pensare al rigore ma non è dello stesso avviso il Sig. Baroni che fischia il penalty realizzato dal bomber Forte. Il gol rivitalizza i giallo neri ma l’Entella pur senza incidere in attacco, a differenza di altre partite, contiene bene con lucidità filtrando a centrocampo e tenendo gli attaccanti di casa distanti da Borra praticamente inoperoso dopo il gol subito.

 Con il passare dei minuti i biancocelesti sembrano essere più freschi degli avversari tanto che Boscaglia prova ad inserire dalla panchina tutte le frecce a disposizione senza tuttavia incidere più di tanto nell’inerzia della gara. Nei 7 minuti di recupero anche gli stabiesi accettano il punto che interrompe la loro  emorragia di punti.

Per i ragazzi di Boscaglia come detto si tratta di un altro passetto in avanti con la speranza di poter tornare a fare qualche bottino pieno al Comunale dove Lunedi sera arriverà il Pisa altro cliente non facile in un momento decisivo come questo nel quale manca davvero poco per assicurarsi un altro anno nella nostra “Champions League”

                                       

marcobianchi