Primavera decimata cade a Novara nel finale 1 – 0

Campionato Nazionale Primavera  Girone  C

Novara  –  Entella   1 – 0   40° Salucci
Novara: 1 Ragone, 2 Zacchi, 3 Guatieri, 4 Collodel, 5 Bove, 6 Malberti, 7 Agyemang, 8 Nardi, 9 Salucci, 10 Chajia, 11 Caldirola
A disposizione: 12 Intorre, 13 Carrara, 14 Oliveira, 15 Penna, 16 Campus, 17 Fonseca, 18 Bollini, 19 Trabuio, 20 Gomes, 21 Sati
Allenatore: Gattuso
Virtus Entella: 1 Siaulys, 2 Ciceri, 3 Carullo, 4 Andjelic, 5 Casagrande, 6 Vaccarezza, 7 De Marco(Spina), 8 Battaglia, 9 Ganea, 10 Giunta(Traversari), 11 Alluci
A disposizione: 12 Gaccioli, 13 Cusato, 14 Guida, 15 Romanengo, 16 Vallerga, 17 Mancini, 22 Morandi
Allenatore: Castorina
Una battuta d’ arresto inattesa per la Primavera di Gianpaolo Castorina che paga le tante defezioni causate da un virus che ha colpito diversi giocatori titolari. A questi si aggiunga i due convocati per la trasferta di Avellino e l’ infortunato Di Paola che hanno costretto il tecnico a convocare un manipolo di Allievi per avere qualche cambio a disposizione. Nonostante le difficoltà però ancora una volta il gruppo biancoceleste ha dimostrato la compattezza di valori tra i titolari più impegnati e quei giocatori che hanno il minutaggio inferiore. Ne è uscita una partita equilibrata con due squadre molto guardinghe e quasi incapaci di offendere verso i portieri avversari. Proprio nel finale si sono avuti gli unici due episodi in grado di cambiare la partita. Nel primo una conclusione a rete di Battaglia veniva respinta da un miracolo del portiere Ragone nella ripartenza successiva invece i piemontesi trovavano il gol con la deviazione vincente di Salucci. Un brutto colpo che tuttavia non modifica il giudizio di Castorina : ovviamente ho rammarico per il risultato che ci fa perdere punti e una posizione in classifica ma il mio compito è anche quello di guardare alla formazione dei miei giocatori e in questo senso sono contento delle risposte datemi oggi da quei ragazzi che fin qui avevano giocato poco. Mi è piaciuto il loro atteggiamento il loro mettersi a disposizione uno dell’ altro e non ultimo anche il loro rendimento tecnico. Quanto agli assenti è stata davvero una situazione che ho visto poche volte capitare ma cercheremo di recuperare tutti i ragazzi per riprendere il nostro cammino gia da sabato prossimo quando al Comunale arriverà la capolista Inter.