Tim Cup: a Firenze un pari che calza decisamente stretto

Prova di grande maturità per l’Entella. Pareggio esterno preziosissimo in vista del ritorno del prossimo 25 gennaio: i biancocelesti hanno dominato i padroni di casa per larghi tratti del match, ai punti senz’altro avrebbero meritato di lasciare la Toscana con l’intera posta in palio.

Primo tempo combattuto, giocato prevalentemente in mediana con tanti contrasti e gioco maschio. Il manto sintetico, in parte ghiacciato, condiziona non poco i 22 in campo, spesso vittime di scivoloni.  La prima occasione è per i padroni di casa con Perez servito da Mlakar ma Siaulys è attentissimo in uscita e disinnesca il pericolo. Al 25’ Entella molto vicina al gol con Mota: il numero 9 riceve un gran pallone filtrante da Alluci ma calcia sul primo palo dove è bene appostato Cerofolini. Passano 3’ e i biancocelesti festeggiano il vantaggio: Mota viene atterrato in area e sul conseguente calcio di rigore è spietato Di Paola a spiazzare il portiere. La gioia dei nostri ragazzi dura pochi giri di lancette perché al 32’ Hagi pareggia risolvendo una mischia accesa in area. Un gol discusso per la verità: l’assist lo serve Sottil con un netto tocco di mano. L’Entella accusa il colpo e la Viola aumenta i giri del motore conquistando metri di campo. Allo scadere la Fiorentina sfiora il vantaggio con Mlakar, che con un terzo tempo perfetto brucia la difesa biancoceleste ma di testa scaglia il pallone a lato.

La ripresa parte con ritmi più blandi. La prima occasione è per Hagi al 10’che su punizione dal limite fa venire i brividi all’Entella. Al 15’ il gol del nuovo vantaggio biancoceleste: Zaniolo, temutissimo ex, castiga quelli che fino a pochi mesi fa erano i suoi compagni di squadra con un precisissimo diagonale che si insacca alla sinistra di Cerofolini. Gioia incontenibile per il numero 10 di mister Castorina. L’Entella si sbocca mentalmente e la Fiorentina praticamente spegne la luce. Al 32’ i biancocelesti potrebbero incrementare il vantaggio con Mota che difende bene palla dal limite e calcia di potenza, sul tiro però è attento Cerofolini il quale devia sopra alla traversa. Al 35’ è Ganea a sfiorare il gol ma il suo tiro in corsa è respinto dall’estremo difensore viola. Un minuto più tardi la beffa per i biancocelesti: la Fiorentina segna il pari nel miglior momento dei nostri ragazzi con un colpo di testa di Mosti da posizione ravvicinata sugli sviluppi di un corner.  Il triplice fischio dell’arbitro decreta un pareggio che alla truppa di mister Castorina calza decisamente stretto.

FIORENTINA   2

ENTELLA          2

RETI: 28’ pt Di Paola,  32’ pt Hagi, 15’ st Zaniolo, 32’ st Mosti.

FIORENTINA (4-3-3): Cerofolini; Mosti, Baroni, Pinto, Ranieri; Diakhate, Militari (42’ st Trovato), Hagi; Perez, Mlakar, Sottil (17’ st Caso). A disposizione: Satalino. Benedetti, Ferigra, Bonavita, Mascarenhas, Gori, Marozzi, Maistro, Maganjic, Degl’innocenti. Allenatore: Guidi.

ENTELLA (4-3-1-2): Siaulys; Cleur, Joao, Casagrande, Carullo; Castagna, Di Paola,  Alluci; Zaniolo (42’ st Semprini); Puntoriere (23’ st Ganea), Mota Carvalho. A disposizione: Gaccioli, Carta, Vaccarezza, Giunta, Cusato, De Marco, Ciceri, Andjelic, Traversari, Battaglia Busacca.. Allenatore: Castorina.

ARBITRO: Prontera di Bologna, assistenti Scarpa di Reggio Emilia e Cipressa di Lecce.

AMMONITI: Joao, Baroni, Casagrande, Caso, Militari, Zaniolo.