Primavera: Entella alla pari con l’Inter ma è sconfitta

“Aggiungiamo un altro mattoncino alla nostra crescita”. E’ questo il commento di mister Gianpaolo Castorina al triplice fischio della sfida contro l’Inter. Una prova, quella offerta dai nostri ragazzi, che ha soddisfatto il tecnico biancoceleste. “Il nostro è un girone composto da squadre blasonate e altre più piccole, oggi se avessi tolto le maglie ai giocatori in campo, per lunghi tratti avrei fatto fatica a capire quale fosse la ‘provinciale’. Davanti a noi avevamo quella che forse è la formazione più forte del girone, la loro qualità in alcuni momenti ci ha costretti ai lanci lunghi. Nella ripresa siamo riusciti a giocare maggiormente il pallone e sui nostri piedi sono capitate due chances importanti. Peccato ma siamo già pronti per la prossima sfida”.  Veniamo alla partita.

L’avvio è shock: a pochi secondi dal fischio d’inizio Semprini ha due occasioni per battere Di Gregorio ma prima si fa anticipare dall’intervento di un difensore, poi spreca malamente calciando alto.  La legge non scritta del calcio  che vuole il gol sprecato seguito immediatamente da quello subìto trova la massima espressione a discapito dei nostri ragazzi: al 3’ Pinamonti controlla in area e batte Siaulys da pochi passi.  Il ritmo si abbassa progressivamente, l’Entella si affida a frequenti lanci lunghi, l’Inter ha gioco facile e controlla le folate offensive di Puntoriere e Semprini senza particolare apprensione. Nella ripresa i ragazzi di Castorina entrano con un piglio diverso e maggiore grinta. Al 20’ l’occasione più ghiotta per l’Entella: sbavatura difensiva dell’Inter, il pallone arriva a Semprini che entra in area ma calcia male e Di Gregorio si ritrova il pallone tra le mani. Puntoriere e compagni continuano a premere ma senza pungere con decisione, al 37’ è Siaulys a salire in cattedra con una parata formidabile su Bakayoko lanciato in contropiede. Allo scadere Puntoriere avrebbe l’occasione di pareggiare i conti imbeccato da De Marco ma la mira da posizione invitantissima è errata. L’Entella torna a Chiavari con zero punti ma la sconfitta non intacca le consapevolezze di un gruppo compatto e dai grandi valori caratteriali e tecnici.

Inter: Di Gregorio, Gravillo, Lombardoni, Awua, Vanheusden, Cagnano, Zonta, Rivas, Pinamonti (44’ st Carraro), Piscopo (16’ st Emmers), Gaydu (21 st’ Bakayoko). A disposizione: Dekic, Nolan, Carraro, Putzolu, N’Diaye, Bakayoko, Bollini, Belkheir, Mangano, Souare, Butic. All: Vecchi.

ENTELLA (4-3-1-2): Siaulys; Casagrande (35’ st Zaniolo), Ferrante, Joao Silva, Carullo; Castagna, Andjelic (18’ st De Marco), Castagna; Ganea (18’ pt Cleur); Puntoriere, Semprini. A disposizione: Gaccioli, Carta, Cusato, Vaccarezza, Ciceri, Giunta, Traversari, Battaglia, Rossi. All: Castorina.

Rete: 3’ pt Pinamonti.

Ammoniti: Lombardoni, Ferrante, Castagna.

Arbitro: Luciano di Lamezia Terme, assistenti Mokhtar di Lecco e Cucumo di Cosenza.