Regge l’ Entella ma il Genoa passa nel finale 1 – 3

CAMPIONATO NAZIONALE  UNDER 17   GIRONE  A    

ENTELLA  –  GENOA  1 – 3   42°, 83° MALTEZI, 54° VIANNI, 73°RIMOLI

ENTELLA  :  D’Amora, Lai(78°Caria), Bonini, Reale, Lipani(78°Diagne), Nagy, Koutsoupias, Renzone(53°De Simone), Vianni, De Rigo(53°Meazzi), Di Placido(60°Costa)

A Disp.     :   Gragnoli, Lanza, Barchi, Iardella                        All.   Gennaro Volpe

GENOA    :  Russo, Gasco, Buffo, Raggio(67°Rimoli), Fossati(67°Piccardo), Malltezi, Masini, Poggi, Verona, Klimavicius(60°Kranisqui)

A Disp.    :   Ruggero, Fabbri, Rossi, Autieri, Evangelista, Di Bella     All.   Luca Chiappino

Ci ha creduto fino alla fine la squadra di Gennaro Volpe ma a spuntarla è stata la maggior qualità del Genoa contro un Entella organizzata e motivata. C’è poco da rimproverare ai biancocelesti che hanno impattato bene la partita riuscendo ad imbrigliare gli attaccanti di Chiappino e a tentare qualche sortita con un Vianni in gran condizione che risulterà alla fine il migliore in campo tra i suoi. Poche le occasioni nel primo tempo e le più pericolose sono di marca chiavarese con Di Placido e Vianni. Il Genoa sciupa un gol a botta sicura con Klimavicius. Ad inizio ripresa gli equilibri si spezzano grazie a Maltezi che raccoglie una respinta della difesa di casa su conclusione di Poggi respinta da D’Amora e batteva a rete trovando il varco giusto. L’ Entella non ci sta e prova a riorganizzarsi trovando il pareggio con un bel tuffo di Vianni che di testa sul primo palo batte Russo da pochi passi. Poco dopo è ancora l’ incontenibile numero 11 di casa a sfiorare il gol con un diagonale che sfiora il palo alla sinistra di Russo. Passano pochi minuti ed il Genoa è nuovamente in vantaggio grazie a Rimoli che raggoglie solitario un pallone rimesso al centro da Kranisqui e batte D’Amora. Un duro colpo per l’ Entella che anche un po stanca non riesce più ad organizzare una reazione vera nonostante gli ingressi di Costa, De Simone, e DIagne. Il sigillo finale lo mette a tempo scaduto ancora Maltezi direttamente su calcio di punizione con un destro a giro che batte D’Amora e fissa il 3-1 finale.