All’ultimo respiro

Un pareggio meritatissimo quello ottenuto allo scadere dall’Entella, figlio di un secondo tempo in cui ha cinto d’assedio la Roma, costringendola a difendersi. Giochi apertissimi in vista della finale di ritorno: l’1-1 apre a qualsiasi tipo di scenario e i nostri ragazzi faranno di tutto per portare a Chiavari la Tim Cup, strappandola a chi all’Olimpico è di casa. 

Nel primo tempo Entella timida e Roma maggiormente pericolosa. Il vantaggio arriva su un rigore trasformato da Marchizza, tra i migliori dei suoi, poi i giallorossi mantengono il pallino del gioco senza permettere ai ragazzi di mister Castorina di dire la loro in zona gol. Di tutt’altro tenore la ripresa, con l’Entella stabilmente nella metà campo avversaria. Diverse le occasioni da gol: le più ghiotte capitano sui piedi di Mota e Cleur ma la sorte non permette loro di esultare. Quando ormai i giochi sembrano fatti, ecco il cuore dell’Entella. Semprini, entrato pochi istanti prima, a una manciata di secondi dal fischio finale incorna di testa un splendido cross di Di Paola e manda in estasi il pubblico del Comunale.