L’Entella non molla mai, Joao nel finale recupera il Bologna

All’ultimo respiro. Una partita dominata dal primo all’ultimo minuto rischiava di non portare neanche un punto alla classifica dei biancocelesti ma il grande cuore dei ragazzi di mister Castorina, ancora una volta, ha fatto la differenza.

Entella e Bologna si studiano a lungo nella fase iniziale della gara: entrambe le formazioni faticano a manovrare e non si rendono mai pericolose sotto porta. La prima emozione del match arriva solo al 21′ dai piedi di Puntoriere. Imbeccato bene da Castagna al limite dell’area, il numero 11 sfiora il palo alla destra del portiere rossoblu con un bel tiro a giro. Il Bologna esce dal letargo al 30′ con un’azione personale di Tabacchi. L’attaccante, dopo aver scartato due avversari, arriva sul fondo e crossa in mezzo: Cozzar svetta di testa e insacca alle spalle dell’incolpevole Siaulys. L’Entella accusa il colpo e comincia a macinare gioco ed occasioni da gol. Al 35′ ci prova Castagna con un tiro potente che però non impensierisce Ravaglia. Un minuto più tardi occasionissima di Traversari: Baraye arriva sul fondo e lascia partire un cross rasoterra sul quale il numero 9 tenta il tap in ravvicinato, ma il portiere gli nega la gioia del gol. Il primo tempo si conclude con una punizione dal limite concessa all’Entella: Castagna cerca di sorprendere la barriera facendo passare il pallone sotto ad essa ma l’occasione sfuma.

La seconda frazione di gioco si apre con un gol divorato dal neo-entrato Semprini a tu per tu con Ravaglia: il numero 21 ritarda troppo la conclusione e calcia addosso al portiere. E’ l’Entella ad avere il pallino del gioco e le occasioni arrivano a raffica. All’8′ è nuovamente Semprini a sfiorare il gol su colpo di testa. Il Bologna non riesce più a uscire dalla propria metà campo e non crea nessun pericolo dalle parti dell’inoperoso Siaulys. I rossoblu occupano bene la metà campo e mister Castorina allarga Baraye e Cleur per scardinare la resistenza ospite. Carullo al 31′ semina il panico nella difesa rossoblu con due conclusioni ravvicinate entrambe respinte dall’estremo difensore bolognese. L’Entella preme sull’acceleratore e al 36′ può reclamare per un rigore non rilevato dall’arbitro per una spinta ai danni di Urso. Tre minuti più tardi è ancora Semprini a provarci di testa con il pallone che termina sul fondo. Il Bologna è ormai uscito completamente di scena, è monologo biancoceleste alla ricerca del gol del pareggio. Al 41′ Baraye recupera un buon pallone al limite dell’area bolognese e lascia partire un sinistro potente che fa la barba al palo. Il pareggio arriva quando ormai le speranze sembrano venire a mancare: al 49′ Castagna calcia un corner perfetto a beneficio di Joao che con la spalla (e il cuore) insacca il pallone per la gioia di compagni, staff e tifosi. L’arbitro saluta il pareggio dell’Entella con un triplice fischio che manda i 22 in campo negli spogliatoi.

ENTELLA 1

BOLOGNA 1

RETI: 30′ 1t Cozzari, 49′ 2t Joao.

ENTELLA (4-3-1-2): Siaulys; Cleur, Casagrande, Joao, Baraye; Castagna, Andjelic (5′ 2t Urso), Battaglia Busacca (13′ 2t Carullo); Alluci; Traversari (1′ 2t Semprini), Puntoriere. A disposizione: Gaccioli, Vaccarezza, Ciceri, Cusato, Rossi, Mattera, Giunta, Ferrante, Caruso. Allenatore: Castorina.

BOLOGNA (4-3-1-2): Ravaglia; Tazza, Cestaro, Bianconi, Frabotta; Cozzari, Ghini, Gulinati; Trovade; Djbril (39′ 2t Callegari), Tabacchi (44′ 2t Uhunamurej). A disposizione: Monari, Busi, Stanzani, Rabbi, Mazza. Allenatore: Magnani.

ARBITRO: Sig. Mauro D’Apice Sez. di Arezzo.

AMMONIZIONI: 23′ 2t Tabacchi, 28′ 2t Djbril, 29′ 2t Puntoriere.