PRIMAVERA 2: Entella travolgente a Cremona nonostante l’emergenza 0 – 3

Campionato Nazionale Primavera 2    Girone A   5° Giornata

CREMONESE   –   ENTELLA   0  –  3   14°, 66° Mazzotta, 71° Costa

ENTELLA  :    Pastine, Maresca, Di Mario (81’Langella), Crognale (57’Andreazza), Di Maro, Coly, Prosdocimi, Antonioni (57’Cuccinello), Mazzotta (81’Trocino), Costa, Banfi (73’Thioune).

A disp: Rinaldini, Amato, Babyluk, Bellotti, Bignone, Matarozzi, Tassotti.          All: Calitoiu

Entella più forte di tutte le emergenze espugna il campo di una buona Cremonese e conquista la 4 vittoria in questo campionato. Tante le assenze in casa biancoceleste a partire dai soliti Macca e Alesso convocati con la prima squadra ai quali si aggiungono gli infortunati Lo Foco, Giammaresi e nei giorni scorsi il grave infortunio occorso a Tosi che ha riportato lesione al menisco e crociato proprio in una stagione per lui iniziata al meglio sotto il profilo del rendimento. A Emanuele la squadra ha immediatamente dedicato la vittoria cosi come è stata dedicata a Mister Melucci febbricitante da qualche giorno e sostituito da mister Calitoiu.

La partita è stata da subito in controllo dei chiavaresi che hanno sbloccato il risultato dopo un quarto d’ora grazie ad un lancio di Costa per Prosdocimi che vola sul fondo,  mette al centro un pallone invitante per il tocco di esterno di Mazzotta che batte l’estremo di casa. Tarda ad arrivare la reazione dei grigiorossi e ad inizio ripresa l’Entella si fa nuovamente pericolosa e trova il raddoppio ancora con Mazzotta che stavolta fa tutto da solo evita difensore e portiere e deposita in rete. La Cremonese accusa il colpo e i biancocelesti possono assestare il colpo da K0 propiziato ancora da una discesa di Prosdocimi che mette a rimorchio per Costa il cui sinistro è una sentenza.

Soltanto nel finale i padroni di casa si rendono pericolosi e serve un miracolo di Pastine per evitare la capitolazione della propria porta. Una vittoria che testimonia una volta di più la compattezza di questa squadra sia sotto il profilo tecnico che sotto quello della coesione di spogliatoio, tutti elementi che fanno ben sperare per il prosieguo di questo campionato.