Merkaj non basta e la Fermana strappa il pari, finisce 1-1 la sfida del Recchioni

L’Entella sciupa e la Fermana capitalizza. Merkaj porta avanti i biancocelesti ma i padroni di casa la pareggiano con un rigore di Cognigni, Ginestra super, a Fermo è 1-1 il risultato finale.

 

Buono l’approccio al match da parte della squadra di Gennaro Volpe, compattezza, reparti stretti e reattività nello scatenare la qualità offensiva.

 

Dopo nove minuti trova il vantaggio l’Entella, errore in disimpegno dei padroni che di casa che lanciano a rete Merkaj, non si lascia ipnotizzare da Ginestra l’attaccante chiavarese che sigla il gol del momentaneo 0-1.

 

Sono in pieno controllo gli ospiti e grande azione sull’asse Capello-Magrassi: suggerimento di Paolucci dalla trequarti, appoggio di Capello per Magrassi che al volo cerca la conclusione con l’esterno, Ginestra si rifugia in angolo.

 

Al trentunesimo Merkaj ha l’occasione per il raddoppio, bravissimo Rossoni che con la testa si interpone tra la conclusione aerea del numero trentatré e la porta.

 

Trentaseiesimo minuto, incomprensione tra Karic e Paroni, in ritardo nell’uscita il portiere che travolge Cognigni. Calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta proprio l’attaccante gialloblù che non fallisce e fa 1-1.

 

I secondi quarantacinque minuti di gioco sono a complete tinte biancocelesti, ma un Ginestra in versione “piglia-tutto” si oppone ad ogni tentativo.

 

Al cinquantesimo ci prova Karic con una conclusione potente da fuori, Ginestra non senza fatica salva la porta.

 

Minuto sessantanove, Cleur sfonda sulla fascia, si accentra e calcia piazzando con il sinistro, Ginestra si allunga e a mano aperta respinge il tiro preciso del terzino.

 

Tre minuti dopo ci prova di nuovo Karic, il risultato è lo stesso, con l’estremo difensore gialloblù a riparsi in corner.

 

L’unica occasione nei novanta minuti per i padroni di casa arriva all’ottantasettesimo, sorpresa l’Entella su una ripartenza da corner a favore, Bolsius va al tiro da ottima posizione, straordinario Karic a immolarsi salvando la porta.

 

Il predominio nel possesso palla (53%) e le dieci conclusioni in porta non bastano alla formazione di Chiavari per trovare i tre punti contro la Fermana. Termina in parità la gara.