L’Entella spreca e l’Olbia non perdona, al Comunale finisce 3-3

Una partita a due facce per l’Entella, un primo tempo da padrona del gioco con il doppio vantaggio portato negli spogliatoi, una seconda frazione in cui la stanchezza viene fuori e in cui si fa rimontare due gol dalla squadra sarda. I gol di Magrassi e Morosini non bastano, primo pareggio stagionale per gli uomini di Volpe.

 

L’Entella parte forte e si fa vedere dalle parti di Ciocci al primo minuto con un tiro di Paolucci che si spegne sul fondo.

 

Quattro minuti dopo è Magrassi a provare a rendersi pericoloso, dopo il recupero palla nella metà campo dei sardi si lancia in contropiede sulla destra, entra in area di rigore ed esplode il destro ma trova una bella risposta dell’estremo difensore dell’Olbia.

 

Cinque minuti più tardi ancora Magrassi che questa volta trova la via del gol: cross al centro dalla sinistra, Ciocci non trattiene e il numero nove biancoceleste realizza il vantaggio Entella.

 

La risposta degli ospiti non si fa attendere e appena quattro minuti dopo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Mancini colpisce di testa in area piccola e segna il gol del pareggio.

 

La squadra di Volpe accusa il colpo e fatica a rimettere la testa in avanti, ma la reazione arriva al minuto venticinque: un tiro violento di Paolucci viene respinto da Ciocci, ne approfitta Morosini che regala il nuovo vantaggio ai padroni di casa.

 

Gli uomini di Volpe prendono fiducia, Paolucci prima e Merkaj poi impensieriscono la retroguardia sarda.

 

Al trentottesimo minuto ancora Morosini: l’attaccante viene trovato in area in posizione defilata, muove la palla col destro e scarica un tiro potente che si insacca alle spalle del portiere ospite. Secondo gol per numero venti e doppio vantaggio dei biancocelesti.

 

Nella seconda frazione l’Olbia accorcia immediatamente le distanze con Ragatzu, il talento in maglia numero dieci raccoglie una respinta di Paroni e trova il gol. È il minuto quarantotto.

 

Al cinquantatreesimo ancora Ragatzu pericoloso in area, sulla prima conclusione si oppone Paroni, sulla seconda è il palo a salvare l’undici di Volpe.

 

L’Entella si porta in avanti alla ricerca del gol sicurezza tra il minuto cinquantaquattro e il minuto sessantasette due volte con Merkaj e Magrassi. Nulla di fatto.

 

Rispetto ai ritmi forsennati del primo tempo, complice il caldo, l’intensità alla distanza cala. Tra l’ottantesimo e l’ottantacinquesimo Capello risponde con un tiro di poco a lato alla doppia opportunità creata da Ragatzu, disinnescata prima da un tiro impreciso e Paroni poi.

 

All’ottantasettesimo la beffa per la squadra di casa, Emerson trova con un lancio lungo Udoh che è bravo a superare il portiere biancoceleste con un pallonetto e a firmare il gol del pari.

 

L’ultima occasione è per l’Olbia, Palesi con un calcio di punizione dalla distanza non va distante dalla porta dei padroni di casa. È il minuto novantaquattro, su un ribaltamento di fronte l’Entella non riesce a sfondare e il triplice fischio del direttore di gara sancisce il primo pari stagionale dei biancocelesti.