L’Entella gioca bene e si diverte. Al Comunale Pisa sconfitto 3-1

Mix di esperienza e gioventù per mister Tedino che lancia Albertazzi in porta e si affida a Coppolaro, Pellizzer e Bonini in difesa. Centrocampo a cinque con Cleur, Brescianini, Toscano, Crimi e Currarino e Mancosu e Brunori in attacco.

 

 

L’avvio è piacevole con le due squadre che passano subito dalle parole ai fatti giocando a ritmi più che discreti. Il Pisa prova a fare la partita sfruttando bene le corsie esterne, ma l’Entella si dimostra subito ordinata guidata da un Mirko Albertazzi subito a suo agio tra i pali.

 

L’Entella nella fase finale del primo tempo esce con decisione dalla sua matà campo e inizia a giocare con regolarità nei pressi della porta nerazzurra. A quattro minuti dall’intervallo Crimi trova la deviazione con la mano di un difensore pisano, per l’arbitro non ci sono dubbi, calcio di rigore. Dal dischetto, naturalmente, si presenta Matteo Mancosu e il risultato e sempre lo stesso, 1 a 0.

 

Nella ripresa le due squadre partono fortissimo. I ritmi sono indiavolati con continui capovolgimenti di Fronte. Per l’Entella subito dentro Cardoselli per Brescianini. Toscano perde un brutto pallone e il Pisa parte in contropiede. Video trovo in area perfettamente Palombi, l’ex Lecce e Cremonese non sbaglia, 1 a 1. L’Entella potrebbe accusare il colpo, invece riprende ad attaccare come se niente fosse e poco dopo torna in vantaggio con la prima rete di Matteo Brunori. Vera e propria liberazione per l’attaccante biancoceleste che da quel momento in poi è letteralmente immancabile.

 

Sulle ali dell’ Entusiasmo l’Entella gioca bene, si diverte e segna ancora. Questa volta con Cassio Cardoselli che chiude la partita e regala a società e tifosi il passaggio del turno. A fine novembre i ragazzi di Tedino affronteranno una tra Torino e Lecce per un bellissimo e stimolante sedicesimo di finale. L’Entella risponde presente regalandosi un bel pomeriggio di calcio in vista della difficilissima trasferta di sabato a Brescia.