Ciao Gian

Ciao Gian. La Virtus Entella ricorda con affetto Gian Luigi (Gian) Ginocchio difensore dell’Entella e protagonista della promozione in serie C nell’anno del cinquantenario del club. Era la stagione 1963-64 e la retroguardia era composta da giocatori del calibro di Scabini in porta, Nadalin, Dellepiane e Comini. In maglia biancoceleste ha collezionato 61 presenze dal 1961 al 1967. 
Era rimasto un grande tifoso dell’Entella, lo si vedeva spesso al Comunale in estasi per le vittorie, ma non mancava mai di manifestare il suo attaccamento nei momenti di difficoltà. 
È stato per moltissimi anni anche consulente del gruppo di Duferco nel settore della depurazione dell’acqua. 
Mercoledì prossimo 5 settembre verrà salutato con una benedizione, prima di essere tumulato, alle ore 14 nel cimitero di Borgonovo, frazione di Mezzanego. 
Lascia la moglie Anna, la figlia Francesca con Fabrizio e gli adorati nipotini Pietro e Flora, la sorella Rita e tutti i nipoti.
Il presidente Gozzi e tutta la società abbracciano commossi la famiglia nel ricordo di una persona dagli elevati valori morali e umani.