Tim Cup amara, la Cremonese passa al Comunale

Inizia male almeno sul piano del risultato la nuova stagione per l’ Entella che sul manto nuovo del Comunale viene eliminata da una Cremonese molto pragmatica e  un po più rodata negli automatismi rispetto ai biancocelesti. Per i ragazzi di Castorina rimane il rammarico di aver sciupato molto soprattutto sotto rete e di non aver sfruttato a pieno la superiorità numerica avuta nel secondo tempo dopo l’ espulsione di Marconi quando però le tossine iniziavano a farsi sentire ed hanno facilitato la difesa ad oltranza dei grigiorossi che hanno cosi capitalizzato al meglio il gol di Pesce.

Il primo tempo ha visto un Entella  a tratti brillante con qualche buona accelerazione e come detto con un pizzico di cattiveria in meno sotto porta. Castorina metteva subito dentro Mota Carvalho a far coppia con Caputo e il portoghese, spesso maltrattato dalla difesa ospite, è risultato spesso pericoloso con le sue accelerazioni e con la sua combattività. Dopo qualche tentativo la prima grossa palla gol capitava proprio sui piedi di Mota che ben servito da Caputo girava a rete trovando una deviazione proprio davanti a Ujikani con Caputo che riprendeva la respinta ma trovava ancora il muro difensivo dei lombardi. 

Ancora Caputo veniva anticipato di un soffio da Brighenti su una pennellata di Tremolada. Poco dopo era Ceccarelli a sfiorare il gol su angolo di Tremolada. Ci provava ancora Mota Carvalho con la sua conclusione che dopo un batti  e  ribatti veniva neutralizzata da Ujikani proprio sui piedi di Caputo.  Poco il lavoro per Iacobucci nel corso del primo tempo ma proprio allo scadere del minuto di recupero Pesce intercetta un pallone al limite dell’ area chiavarese e con un preciso rasoterra all’ angolino porta in vantaggio i suoi. Un brutto contraccolpo psicologico per i biancocelesti che Castorina rimanda in campo nella stessa formazione.

Ci prova ancora Mota ben lanciato da Caputo ma la sua conclusione affrettata centra un difensore ospite. Ancora Mota va via lanciato da Nizzetto ma prima di entrare in area viene affossato da Marconi che viene espulso tra le proteste dei cremonesi.  Caputo sfiora il gol dopo uno scambio stretto con Tremolada ma fa la barba al palo. Iniziano i cambi e Castorina prova a rinforzare l’ attacco inserendo De Luca e Diaw per Mota e Tremolada. La Cremonese arretra davanti a Ujikani l’ Entella inizia a sentire la fatica ma ha ancora una grossa opportunità con Troiano che sulla linea di porta tocca di testa incredibilmente alto sulla traversa. La partita scende di tono favorendo cosi il lavoro degli ospiti che difendono il risultato con i denti ed ogni altro mezzo fino al 96 quando il triplice fischio sanziona l’ eliminazione dell’ Entella.

Una partita in cui i ragazzi di Castorina hanno fatto vedere cose buone finchè la condizione ha retto, si è intravista l’ idea di gioco che il tecnico sta cercando di dare alla squadra nonostante si sia ancora in un momento in cui a mercato apero la fisionomia della rosa cambierà ancora con alcune situazioni ancora da definire sia in entrata che in uscita ma questo è un film gia visto e per l’ Entella la garanzia sta nel lavoro che Superbi e i suoi collaboratori stanno portando avanti da tempo per poter dare al tecnico biancoceleste i pezzi che ancora mancano a completare una squadra che come detto ha gia fatto intravedere alcune cose buone al di la del risultato negativo. La squadra tornerà in campo gia lunedi pomeriggio per poi affrontare in amichevole la Lavagnese mercoledi alle 18 sempre al Comunale. 

                                                                                                               marcobianchi