Un rigore condanna l’Entella a Siena 1 – 0

Non si riesce ad invertire la tendenza nelle trasferte, soprattutto in terra di Toscana, avara come non mai in questa stagione. Anche contro il Siena l’Entella torna a mani vuote nonostante un primo tempo ben giocato e qualche progresso in chiave difensiva se è vero che nei primi 45 minuti Paroni è stato spettatore non pagante della partita.

Volpe ancora una volta ha dovuto far fronte a qualche assenza di troppo in ultimo quella di  Rada, uno dei giocatori più in forma, fermatosi proprio nell’allenamento di rifinitura. Sugli esterni tornano Cleur e Cicconi mentre a centrocampo Karic fa il trio  con Dessena e Paolucci.In avanti la conferma di Capello assieme a Lescano assistiti da Schenetti. Partenza di studio tra le due squadre con l’Entella che nella prima mezzora riesce comunque a creare 3 occasioni importanti con Lescano, Karic e Capello.

Il Siena sbanda ma regge e nel finale di tempo potrebbe passare se Cardoselli non fallisse il più facile dei gol dell’ex. Nella ripresa i toscani hanno altro piglio e pressano i chiavaresi nella loro metà campo. Volpe cambia presto mettendo Morosini e Di Cosmo al posto di Capello e Cleur appena ammonito onde evitare conseguenze come accaduto a Pontedera.

Il destino vuole che sia proprio il giocatore subentrato a causare un rigore ingenuo che costerà la partita ai biancocelesti nonostante la respinta di Paroni sul penalty calciato da Varela e ribadito poi a rete dallo stesso brasiliano. In precedenza sempre l’estremo chiavarese era stato decisivo su un paio di conclusioni di Disanto e Acquadro. Nel finale più con il cuore che con la testa l’Entella cerca di riprendersi almeno un pareggio che per quanto visto nel primo tempo sarebbe stato risultato più equo ma nemmeno l’innesto di Merkaj per Dessena e una squadra sbilanciata in avanti hanno sortito l’effetto sperato.

Come in un film gia visto rimane tanta rabbia mista a delusione con un gruppo tanto coeso al proprio interno quanto incapace di fare quadrato sul campo al cospetto degli avversari. Sicuramente pesano non poco le assenze in alcuni reparti alle quali Volpe ha dovuto far fronte da inizio stagione ma rimane la necessità di non trovare alcun tipo di alibi e riprendere fin da martedi prossimo la marcia con i 3 punti da conquistare sul proprio campo per affrontare al meglio una settimana densa di impegni.

                                       

marcobianchi