Reazione Entella: battuta la Lucchese 2-0

Una reazione attesa tutta la settimana, arrivata al termine di 90 minuti giocati da vera squadra di Serie C, da squadra caparbia, determinata e concreta. Questa è stata l’Entella di oggi che ha superato una Lucchese comunque combattiva non senza soffrire in alcuni frangenti ma con pienissimo merito.

Troppo brutta la squadra schiaffeggiata dal Montevarchi per poter ripetere una simile prestazione, per tutta la settimana Gennaro Volpe e i suoi ragazzi hanno visto e rivisto tutto ciò che non è andato bene domenica scorsa e il desiderio comune espresso da tecnico e giocatori era proprio quello di una riscossa senza se e senza ma. Prima della partita un paio di premiazioni con Paolucci per le 100 maglie biancocelesti e Sergio Baratta per 20 anni di maglie e calzoncini biancocelesti preparati con grande passione per centinaia di giocatori passati a Chiavari.

Si parte con qualche cambiamento in formazione rinnovando l’esterno di destra con il ritorno di Cleur, la mediana con l’inserimento da titolare di Rada e la coppia d’attacco con Lescano Merkaj al posto di Morosini e Magrassi. Poche ma sostanziali modifiche. Cleur ha garantito per tutta la partita corsa e aggressività, Rada è stato forse la nota più lieta con un primo tempo da marziano ed una ripresa nella quale con ogni probabilità è venuta fuori la sua condizione non ancora al meglio. La davanti Lescano e soprattutto Merkaj hanno messo in campo tanta generosità tornando spesso nelle retrovie se necessario a dimostrazione di una vera unità di intenti. Ritmo subito elevato con la Lucchese per nulla intimorita. I biancocelesti impiegano un pochino a concretizzare la mole di gioco ma intorno a metà tempo costruiscono la prima palla gol con una girata poco a lato di Dessena su angolo che di fatto è il preludio al gol: dalla bandierina Schenetti scodella a centro area dove  Lescano è bravo a tenere dietro il proprio marcatore e, in mezza girata, a trovare l’angolino alla destra di Coletta. Partita sbloccata, i toscani tentano una reazione ma nelle uniche due occasioni Paroni si fa trovare pronto alla deviazione. Poche le emozioni in avvio di ripresa con l’Entella attenta e la Lucchese che inizia la girandola dei cambi. Per i chiavaresi dentro Di Cosmo per Cleur e Karic per Merkaj, altro dinamismo e combattività al servizio della squadra. A metà ripresa il raddoppio biancoceleste che parte proprio dai piedi di Di Cosmo bravo a pescare rasoterra al limite dell’area Schenetti il cui tiro al volo sorprende Coletta che intercetta ma non riesce ad evitare la rete. Fuori gli autori dei due gol e dentro Morosini e Magrassi con la Lucchese che le prova tutte a livello tattico ma non impegna quasi mai severamente Paroni. L’Entella è in controllo del match c’è il tempo per l’esordio in C di Federico Macca non ancora 18enne a rilevare uno sfinito Rada. Quindi nel finale Karic sfiora il gol dopo una punizione di Morosini non trattenuta da Coletta. Soddisfazione al triplice fischio e sguardo subito puntato su una settimana impegnativa con il match di Coppa Italia mercoledi a Cesena e a seguire la trasferta di Gubbio. L’Entella c’è la condizione e l’intesa possono solo migliorare strada facendo ma questi giocatori hanno dimostrato di avere le “scarpe” giuste per farne tanta di strada.

         

marcobianchi