Primi schiaffi all’Entella. Il Montevarchi passa 3-1

Questa è la serie C questo è il campionato che dobbiamo attenderci da qui alla fine della stagione, un torneo nel quale non sempre i valori tecnici hanno la meglio e dove spesso l’entusiasmo e la freschezza atletica sopperiscono a molte carenze. Questo quanto accaduto oggi al Mannucci di Pontedera dove l’Entella ha conosciuto la sua prima sconfitta del campionato in una trasferta che nascondeva tutte quelle insidie che si possono incontrare in questi casi.

La società toscana, ancora ebbra di entusiasmo per aver ritrovato la serie C dopo tanti anni, ha allestito una squadra giovane con qualche individualità di spicco a livello tecnico e tanta tanta corsa, voglia di fare, voglia di stupire ancora. I ragazzi di Volpe, gli stessi di sabato scorso con la sola eccezione di Morosini al posto di Lescano, evidentemente non hanno approcciato al meglio la gara se è vero che dopo soli 3 minuti son andati in svantaggio a conclusione di una serie di errori grossolani.

Nulla di grave, tutta una partita davanti, ma è mancato il cambio di passo, tante trame ma mai pericolose con il portiere toscano praticamente inoperoso per tutto il primo tempo. Persino sulle palle inattive sono state scelte le soluzioni meno efficaci che per un motivo o per l’altro non sono mai state attuate. Le speranze erano riposte nell’intervallo nel quale come sempre Volpe ha saputo scuotere la squadra oltre ad effettuare un paio di cambi inserendo Merkaj e Rada per Morosini e Cicconi.

Partita subito forte l’Entella è riuscita a sbagliare due occasioni importanti nel giro di 3 minuti, Prima Merkaj sul secondo palo da buona posizione anzichè schiacciare a rete ha servito al centro dove nessuno dei suoi è riuscito a concludere, quindi Magrassi tutto solo a porta spalancata ha alzato incredibilmente sulla traversa da due metri.  Occasioni che avrebbero riaperto la partita con una squadra finalmente più reattiva, capace di pressare per 15 minuti il Montevarchi nella propria area.

Ancora un brivido per una conclusione di Barranca di poco a lato e l’Entella torna a farsi male da sola: su una punizione dal limite Paroni esce bene in presa alta ma ricadendo si scontra con Barlocco perdendo il pallone rotolato sui piedi di Tozzuolo per il più facile dei tap in. Sembra la fine per i biancocelesti ma la partita si riapre su un ingenuità di Martinelli che a palla lontana ha colpito con una testata Pellizzer sotto gli occhi dell’arbitro che ha estratto il rosso ed assegnato il rigore poi trasformato da Schenetti.

Volpe dalla panchina le ha provate tutte facendo esordire anche Karic arrivato da pochi giorni a Chiavari. Nel finale tuttavia ha prevalso l’entusiasmo dei toscani sulla voglia di riscatto dei chiavaresi costretti cosi a gestire la prima battuta d’arresto. Sono schiaffi che indubbiamente è meglio prendere subito per accelerare quel processo di integrazione nel campionato che deve essere fatto da parte di tutti gli interpreti nel minor tempo possibile.

           

marcobianchi