Mezza Entella viene rimontata dal Cosenza 1 – 2

Anche oggi partita dai due volti solo che quello finale è nettamente diverso rispetto a sette giorni fa quando l’Entella ribaltò il Pisa e vinse la partita. Oggi è stato il Cosenza a ribaltare l’Entella che dopo un ottimo primo tempo è rimasta negli spogliatoi subendo l’uno due calabrese e non riuscendo ad accennare un minimo di reazione nonostante i 5 cambi effettuati da Vivarini. Proprio il tecnico biancoceleste aveva messo in guardia alla vigilia, consapevole dell’importanza del risultato e sottolineando le difficoltà che sono consuete in questo periodo di mercato quando alcuni giocatori hanno la testa proiettata più sul futuro che sul presente, in questo contesto nell’ultima settimana ha accolto pur senza poterli utilizzare i nuovi arrivi di Dragomir e Marcucci.

La conferma quasi totale dell’undici di venerdi scorso, con l’unica variante a centrocampo dove perdurando l’indisponibilità di Paolucci è stato Nizzetto a ereditarne i compiti. In avanti conferma per Capello e Brunori che come un po’tutta la squadra iniziano bene svariando molto e confondendo il terzetto difensivo ospite. Trova anche il gol l’Entella con un bel tuffo di testa di Brunori partito però in posizione irregolare sul cross perfetto di Koutsoupias. Ci prova Brescianini con un bel diagonale che impegna Falcone, imitato poco dopo da Capello con l’estremo ospite a salvarsi in angolo. Dalla bandierina Schenetti pennella a centroarea dove irrompe Costa che di sinistro sfonda la rete.

Vantaggio meritato e partita in controllo con gli ospiti che non riescono ad impensierire Russo in nesssun modo. Nell’intervallo Vivarini deve sostituire Nizzetto contuso in uno scontro con Brescianini nel corso del primo tempo, le chiavi del centrocampo passano in mano a Toscano al rientro dopo due mesi. L’avvio del Cosenza è veemente, Gliozzi trova la rete ma in posizione irregolare. Soltanto rimandato il gol quando un minuto dopo Tremolada pesca Gliozzi sul secondo palo e stavola la sua girata di testa porta il pareggio. Sorpresa l’Entella regala un rigore al Cosenza: Sciaudone si beve Coppolaro e appena dentro l’area viene affrontato ingenuamente da Toscano che lo stende. Dal dischetto Tremoolada batte due volte ma supera Russo e ribalta il risultato.

E’a questo punto che l’Entella viene a mancare. Vivarini cerca una scossa in panchina, fuori Capello e Coppolaro per Mancosu e Cleur. Un paio di scosse si vedono ma sono due tiri cross di Brunori e Koutsoupias che attraversano l’area senza che nessuno provi una deviazione a rete. Troppo poco per riprendere questa partita, dentro anche Mazzocco per Brescianini e Pavic per Costa ma non cambia nulla. Il Cosenza controlla l’Entella non offende la sconfitta che ne consegue come detto fa male ma andrà metabolizzata in fretta perchè domenica contro la Reggiana sarà un’altra partita con sei punti in palio e stavolta andrà affrontata con lo stesso piglio per tutti i 90 minuti.

         

marcobianchi