Entella rocciosa e concreta torna alla vittoria. Battuto il Pescara 2 – 0

Aveva chiesto una vittoria Roberto Boscaglia ed i suoi ragazzi lo hanno accontentato in una partita che poteva e può avere un peso fondamentale sul percorso dell’Entella in questo campionato. Un momento non facile perché la squadra era reduce da una sconfitta, anche se suffragata da una buona prestazione, e si è trovata ad affrontare una delle squadre più in salute del momento con le due vittorie ottenute dal nuovo allenatore Legrottaglie.

Boscaglia ha “rinnovato” la sua squadra inserendo dal primo minuto i nuovi acquisti Dezi e Rodriguez che, soltanto con una settimana di allenamenti assieme ai compagni, non hanno mostrato  alcuna difficoltà di inserimento. La partenza è prudente per entrambe le squadre, quasi una sorta di timore reverenziale tanto che, dopo il primo tiro di Mazzitelli, per la prima occasione vera bisogna attendere la mezzora quando Rodriguez lavora in area un bel pallone e lo porge a De Luca la cui conclusione finisce sul palo di Fiorillo, lo stesso spagnolo raccoglie la respinta del legno ma calcia incredibilmente alto sulla traversa.

È il preludio al gol che arriva poco dopo: Dezi crossa da destra saltano Rodriguez e De Luca che spizza all’indietro dove arriva Mazzitelli che viene “calciato” da Zappa inducendo l’arbitro a concedere il rigore trasformato dalla “zanzara”  di precisione.  Prima reazione e primo tiro in porta del Pescara al 40° con Bettella che non sorprende Contini bravo a deviare.  La ripresa inizia ancora nel migliore dei modi per i chiavaresi che dopo soli 4 minuti trovano un altro calcio di rigore: De Luca crossa per Rodriguez il quale sul secondo palo rimette a centro area trovando sulla traiettoria il braccio di Crecco che causa il secondo penalty.

Rodriguez “chiede” il pallone a De Luca  per la trasformazione angolatissima dello spagnolo che bagna cosi l’esordio con il gol. L’Entella entra in modalità gestione rischiando davvero pochissimo anche perché il Pescara fatica a trovare varchi giocabili. Soltanto su palle inattive gli abruzzesi portano qualche pericolo con Scognamiglio che gira di testa a fil di palo e con Memushaj che colpisce la traversa con Contini sul pezzo. Boscaglia richiama Mazzitelli, anche oggi uomo ovunque e di grande spessore tecnico tattico, inserendo Toscano, quindi fuori anche Rodriguez per Morra e De Luca per Nizzetto a blindare un risultato importante e mai in discussione.

Al triplice fischio la soddisfazione del pubblico chiavarese, anche oggi insufficiente per presenze, che ha visto una squadra ancor più solida del solito rinfrescata dalla qualità e dalla fisicità di Dezi e Rodriguez che vanno ad aumentare le scelte a disposizione di Boscaglia soddisfatto in sala stampa, focalizzato sui 34 punti fin qui raccolti ma consapevole al tempo stesso della variabilità di una classifica ancora troppo corta. Ciò che lascia più tranquilli è certamente la solidità della squadra che, è vero, a volte esce sconfitta ma mai dominata sul piano del gioco e gli ultimi inserimenti sono stati mirati proprio a limare quelle lacune che in qualche caso sono emerse.

Bisogna continuare cosi iniziando già dalla prossima insidiosa trasferta in laguna contro il Venezia che è la prima squadra in zona play out contro la quale fare risultato significherebbe scavare un solco ancora più profondo verso il primo obiettivo nel mirino dell’Entella.

marcobianchi