Entella in salute strapazza la Viterbese con una cinquina 2-5

Una conferma per nulla scontata quella di oggi a Viterbo, una vittoria che suggella la ritrovata forza di questo gruppo, capace di superare i momenti difficili per riprendersi parte di quanto lasciato per strada nei primi mesi di campionato. Alzi la mano chi pensava che sarebbe stato facile riassemblare in fretta una squadra cambiata per la quasi totalità, scontando pesanti infortuni ed assenze per almeno due mesi.

Una sola ricetta quella cucinata da mister Volpe e dal suo staff, lavoro lavoro e lavoro riscontrando la professionalità dei giocatori, la volontà di uscire fuori al più presto dai momenti grigi, e la consapevolezza sempre crescente che i valori in questa rosa ci sono. La trasferta di oggi ha dato molte conferme lasciando altresì, come un po’tutte le partite, anche spunti di riflessione su alcuni errori commessi e su qualche sbavatura in fase di finalizzazione almeno fino al terzo gol di Morosini.

I passi avanti più significativi sono arrivati sul piano della maturità nella gestione di una partita che si era subito messa male in virtu’di un errore da matita rossa, in fase di impostazione, costato il contropiede poi finalizzato da Adopo. Pochi minuti ed ecco il rigore conquistato da Merkaj e trasformato con la consueta freddezza da Lescano. Forse a questo punto l’Entella si è contratta e non è più riuscita a pungere nonostante fosse abbastanza evidente una certa differenza tecnica in campo e ci fosse la netta sensazione che, con qualche accelerazione convinta, si sarebbe potuto far male ai viterbesi.

Probabilmente le stesse considerazioni fatte nell’intervallo dal quale torna in campo una squadra più vivace che trova, come spesso accaduto nelle ultime settimane, nuova linfa dai cambi finalmente a disposizione di Volpe. Dentro Magrassi e Morosini è diventata notte fonda per i padroni di casa. Il “Moro” a suggerire e il bomber a colpire con il sinistro degno di un grande attaccante per il gol del nuovo vantaggio. Una gioia vanificata poco dopo da un altro erroraccio difensivo che ha aperto una prateria per Volpicelli bravo a trafiggere Paroni in uscita.

Entella nuovamente avanti con Morosini che messosi in proprio difende palla in mezzo a due difensori e batte in diagonale con il destro per il 3 gol biancoceleste, Probabilmente il colpo del ko per la Viterbese che, sbilanciata, era costretta ad un altro rigore per fermare Magrassi con capitan Paolucci anch’egli freddo dagli undici metri. La buona condizione psicofisica della squadra è tutta nel gol giunto al 4 minuto di recupero con Cleur ad innescare Magrassi bravo ad evitare anche il portiere e a siglare la sua  doppietta.

Segnali netti inequivocabili di una squadra in salute che può e deve ancora migliorare ritrovando quei giocatori ancora out, ma indubbiamente nelle migliori condizioni mentali per preparare il big match di lunedi sera quando al Comunale arriverà l’imbattuta capolista Reggiana. Fatte salve le attenuanti delle temperature invernali, dell’orario serale, e della collocazione feriale, sarebbe bello ritrovare per una sera un Comunale pulsante di entusiasmo che possa dare una spinta in più a questi ragazzi che la fiducia la stanno conquistando sul campo.

   

marcobianchi