Entella in palla e concreta espugna Pistoia 0 – 2

Ritrova cinismo e concretezza anche in trasferta l’Entella che porta via tre punti meritatissimi da un campo per niente facile e contro un avversario che indubbiamente non merita i punti ad oggi in classifica. Non era per niente una partita semplice perché i toscani erano reduci dalla bella vittoria in trasferta contro il Gozzano che aveva riportato entusiasmo in una squadra dai buoni valori che paga forse la discontinuità di risultati. Boscaglia dopo aver fatto rifiatare quasi tutti i titolari nel match di Coppa Italia di mercoledi, ripresenta per intero l’undici che aveva dominato il Cuneo con il ritorno di Belli e Pellizzer e Ardizzone al posto di Eramo febbricitante.

L’avvio dei chiavaresi è di grande concentrazione e si concretizza dopo soli 4 minuti con il preciso cross di Crialese per la testa di Ardizzone che sul secondo palo schiaccia a rete battendo Meli. Prima ancora che la Pistoiese potesse abbozzare una reazione l’Entella aveva l’occasione per chiuderla ma Mota Carvalho davanti a Meli non riesce a superarlo calciando addosso al portiere. Da li in poi gli arancioni prendevano coraggio e costringevano Paroni ad un intervento decisivo su Fanucchi imbeccato da una sponda di Terigi. Poco dopo era Picchi a sfiorare il palo alla sinistra di Paroni anche in questo caso disteso a protezione della porta. Una “parata” la compie anche Paolucci che in recupero impedisce a Vitiello di concludere a rete da pochi passi. Il tempo si chiude con l’Entella un po in affanno, troppo imprecisa in fase di rifinitura cosi che Mancosu e Mota non sono quasi mai innescati per poter offendere.

Come spesso accade Boscaglia sistema le cose nell’intervallo e torna in campo una squadra più accorta e concentrata a chiudere presto la partita per non disperdere energie preziose sia fisiche che nervose. L’occasione arriva dopo poco meno di dieci minuti dall’avvio di ripresa quando Mancosu sbuca alle spalle di Ceccarelli che lo crede in fuorigioco al pari di qualche compagno rimasto sorpreso dalla giocata dell’ex trapanese il quale si libera bene dal limite e fa partire un destro a giro che non lascia scampo a Meli. A quel punto l’Entella rivede il suo assetto. Boscaglia inserisce Icardi per Mota ed Eramo per Ardizzone  infoltendo il centrocampo per non soffrire gli esterni toscani e lasciando Mancosu con Iocolano alle spalle per cercare ripartenze letali.

Di fatto l’Entella perde l’iniziativa ma controlla senza troppi patemi la partita limitando al minimo i pericoli arancioni. Su uno di questi Fantacci calcia bene da dentro l’area chiamando Paroni alla respinta, sul pallone si avventa il neo entrato Cellini sul quale ancora Paroni schiaffeggia il pallone per evitare il tap in. E’l’ultimo pericolo per l’Entella che prova ad offendere ancora con Eramo che calcia da 20 metri e chiama Meli alla deviazione in tuffo. Quindi la partita si spegne piano piano con i chiavaresi che cercano di amministrare al meglio anche le energie.

Missione compiuta quindi per un gruppo che da oggi può godere di 3 giorni di assoluto riposo per recuperare al massimo energie psicofisiche da spendere al meglio nel tour de force che inizierà da Mercoledi 13 Febbraio quando al Comunale scenderà la Pro Vercelli capolista di questa classifica ancora provvisoria. Una gara con in palio una buona fetta di stagione che la collocazione feriale non aiuterà certo a disputare di fronte alla cornice che una partita del genere meriterebbe.

Il fischio d’inizio posticipato alle 18,30 potrebbe contrastare queste difficoltà ma al di la di tutto questa sarà la “partita” nella quale è in palio una fetta di stagione in attesa di iniziare il tourbillon dei recuperi pianificati proprio nei giorni scorsi e al quanto “scomodi” per l’Entella che si troverà soprattutto in trasferta ad impegni settimanali e notturni. Ormai questa squadra nella sua totalità ha metabolizzato qualsiasi tipo di difficoltà ponendo come unico obiettivo quello dichiarato di riprenderci sul campo quanto lasciato la scorsa stagione.

                                         

marcobianchi