L’Entella riparte subito e stende il Cuneo 3 – 1

Riparte subito il cammino dell’Entella interrotto inaspettatamente mercoledi contro l’Olbia. Nel giorno del ritorno al Comunale la squadra di Boscaglia liquida nettamente il Cuneo che, va ricordato, soltanto domenica scorsa aveva battuto la Juve, e soprattutto mette in mostra due dei nuovi innesti portati dal mercato di Gennaio. Al di la del risultato e della netta vittoria le note liete oggi sono proprio rappresentate dall’ottima impressione suscitata soprattutto dai due esordienti iniziali: Iocolano e Chiosa.

Il tecnico siciliano, un po per necessità e un po per far rifiatare qualcuno, schierava subito l’ex Novara al centro della difesa a formare una coppia assolutamente inedita con De Santis, che gia aveva esordito con profitto ad Arzachena, mentre Iocolano viene messo la dietro le punte dove troppo spesso è mancata quella fantasia o quella lucidità dell’ultimo passaggio che tanto serve per innescare gli attaccanti biancocelesti. Chiosa ha messo in mostra grande personalità, tanto mestiere e persino qualche licenza di offendere quando nel finale è andato a sfiorare il gol personale. Gol che invece ha trovato subito Iocolano che ha girato a rete un perfetto cross di Paolucci ingannando Marcone.

La prova dell’ex Monza tuttavia va ben oltre il gol segnato e consegna a Boscaglia un altro paio di piedi sopraffini di quelli che hanno tantissima confidenza con il pallone. Certamente sarà da trovare negli allenamenti l’affiatamento necessario con i compagni e lo stesso discorso vale per Mancosu che alla terza partita di fila ha sfiorato anche oggi il gol negato soltanto dal miracolo di Gozzi subentrato nella ripresa a Marcone. Altra novità il ritorno in campionato di Andrea Paroni L’avvio di partita è stato determinato da parte chiavarese anche se la squadra di Scazzola ha confermato quella quadratura già vista nel match invalidato del “Paschiero”. A sbloccare la partita una pennellata su corner di Nizzetto sulla quale interveniva con tempismo e potenza Mota Carvalho arrivato al suo 8° centro.

Contrariamente a quanto accaduto altre volte l’Entella cercava subito di chiudere la contesa e pochi minuti dopo un’altra pennellata, stavolta di Paolucci pescava solo a centro area Iocolano che di testa schiacciava a rete ingannando Marcone. Nella ripresa il doppio vantaggio faceva arretrare involontariamente l’Entella favorendo un ritorno dei biancorossi che comunque non creavano mai alcun pericolo alla porta di Paroni. Dai e dai tuttavia i cuneesi trovavano un calcio di rigore assegnato per un dubbio intervento braccio spalla di Cleur. Dal dischetto andava Gissi ma la sua conclusione era neutralizzata da Paroni nuovamente decisivo sui penalty come nella notte di Marassi.

Il pericolo scampato scuoteva l’Entella che pigiava nuovamente sull’acceleratore fino ad arrivare al terzo gol ancora su angolo del solito Nizzetto stavola era Eramo ad incornare sottomisura. La partita non aveva più storia e tra i cambi effettuati Boscaglia inseriva anche Lorenzo Migliorelli scuola Atalanta arrivato anche lui in settimana a Chiavari. Nel lungo ed inspiegabile recupero decretato da un incerto direttore di gara giungeva il gol per i piemontesi su un cross dalla trequarti Paroni andava in presa alta colpito di testa da Bob perdeva il pallone che finiva quasi per caso sulla testa di Gissi appostato nei pressi. Finiva li la partita e gia si guarda a mercoledi quando l’Entella dovrà tornare in campo per onorare la Coppa Italia di Serie C contro la Carrarese prima di preparare la prossima trasferta a Pistoia.

                                         

marcobianchi